DE CARLI PRESS MXON

MX of Nations – Red Bud (USA)
Il Motocross delle Nazioni è tornato negli Stati Uniti sulla pista di Red Bud (nel Michigan), per la settantacinquesima edizione, con una grande partecipazione di pubblico, nonostante un meteo variabile e pioggia a tratti.
Nella categoria MXGP Jorge Prado (team Red Bull GASGAS Factory Racing) , portacolori della squadra spagnola, ha subito dimostrato gran feeling col tracciato piuttosto morbido, segnando il miglior crono nel primo turno del sabato e classficandosi al quinto posto nella manche di qualifica. La domenica in gara uno (riservata alle categorie MXGP e MX2) con la sua MC450 Prado è scattato subito a ridosso dei primi ed ha mantenuto bene la posizone fino alla bandiera a scacchi, raccogliendo il sesto posto di manche.  Jorge è poi tornato in pista per l’ultima manche, quella delle categorie MXGP e Open, e per il primo terzo di gara è stato in sesta posizione, per poi concludere al settimo posto.  In classifica individuale di GP è quarto, migliore della sua squadra che al termine delle tre manche si è classificata sesta.
Jorge Prado: “E’ stato un buon weeekend davanti ad un gran pubblico. Con il team spagnolo abbiamo ottenuto un sesto posto che è il miglior risultatato in quindici anni, per cui siamo ottimisti per il futuro: la squadra è molto giovane e possiamo migliorare, e provare a pensare al podio!  RIngrazio tutti per il supporto!”

Mattia Guadagnini (team Red Bull GASGAS Factory Racing) , schierato nel team azzurro (Italia) con la MC450 nella classe Open, nel primo turno del sabato è stato sesto, poi nella manche di qualifica ottavo.  Nella sua prima gara della domenica (MX2 + Open) è il più veloce al via e resta in testa alla gara per metà manche, poi è superato da Lawrence e Sexton comunque chiude con un’ottima terza posizione.  Nella sua seconda gara (MXGP + Open) stava per ritentare l’holeshot arrivando velocissimo all’esterno della prima curva, ma è caduto in tratto viscido. In rimonta è tornato nella zona punti, diciannovesimo. Con i punteggi di 3 e 19 è al sesto posto nella classifica assoluta Open, ma ha messo in mostra gran velcoità. L’Italia si è classificata quarta nella classifica assoluta.
Mattia Guadagnini: “Gara uno è stata fantastica. Ho preso l’holeshot e sono stato in testa per metà gara prima di finire terzo. Ero felice e carico per l’ultima manche ma sono caduto alla prima curva dopo la partenza. Sono poi scivolato anche un’altra volta, quindi è stata dura ma mi tengo buona gara uno!”

Nella MX2 Simon Langenfelder (Germania; team Red Bull GASGAS Factory Racing) alla sua seconda esperienza al Nazioni ha confermato la sua crescita  ma in gara uno è incappato in una caduta ed è stato bravo a rimontare dal ventottesimo al diciassettesimo posto. Nella seconda manche purtroppo per un contatto è caduto alla prima curva ed è ancora stato costretto alla rimonta, stavolta sotto la pioggia, ma ha sopreso tutti risalendo con la sua MC250 all’undicesimo posto finale. Quinto nella classifica generale MX2, è stato il miglior del Team Germania che si è classificato ottavo.
Simon Langenfelder: “E’ stato un buon fine settimana. Non ho avuto fotuna con le partenze, quindi ho dovuto lottare molto per rimontare.  Ho fatto meglio la seconda gara, chiusa ll’undicesimo posto dopo essere rimasto coinvolto in una caduta al via. Tutto sommato sono contento del mio weekend, il Nazioni è sempre una gara emozionante!”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.