GP TURCHIA LIVE

SECONDA MANCHE MXGP

Romain Febvre vince l’ultima manche della stagione. Un successo meritato per il francese dopo che più volte dopo l’infortunio aveva dimostrato di avere ritrovato la sua velocità. Il GP va però a Gajser giunto alle sue spalle. Completa il podio di manche Seewer. Quarto Prado che precede un ottimo Guadagnini. Poi Coldenhoff e il nostro Forato che precede Renaux fermato a inizio gara una scivolata. A punti anche Lapucci e Monticelli.

 

Seconda manche MX2

Tom Vialle vince il titolo grazie a un errore. Ebbene si. Ma andiamo con ordine. Parte al comando Geerts con Vialle però che si porta subito al secondo posto e addirittura al termine del primo giro attacca il belga e si porta al comando. Geerts però non molla e dopo avere perso un paio di secondi si riporta sotto. I due sono attaccati e non si risparmiano. Diventa un duello vero con Geerts che attacca due volte con Vialle che risponde e incrocia. Poi il colpo di scena:nella stessa curva dove Geerts era caduto nella prima manche il francese perde l’anteriore e cade. Ma Geerts è attaccato e non può evitare la moto a terra e cade a sua volta. Viale che si era appena appoggiato a terra parte subito. Geerts perde invece alcuni secondi e alla fine del giro accusa un distacco di 5 secondi dal leader. Prova a ricucire ma una nuova caduta gli fa perdere altri 5 secondi e la possibilità di giocarsi il campionato. Sul finale recupera ma solo perché Vialle sta controllando. Tom Vialle taglia il traguardo da campione del mondo. Bravissimo il francese che ha raddrizzato sul finale una stagione che sembrava compromessa, complici le troppe sbavature compiute da Geerts. Il belga ha tanto da recriminare. Il mondiale non lo ha perso oggi ma nelle gare precedenti. Certo se non avesse centrato la moto di Vialle a terra forse staremmo raccontando altro. Adamo chiude il mondiale all’ottavo posto.

Prima manche MXGP

Gara bella e divertente con tanti colpi di scena. Evans scatenato a inzio gara: partito quarto si porta subito al comando dopo l’holeshot di Seewer. Evans rimane al comando per alcuni giri poi cede al rimontante Renaux e a Febvre. Impressionante Guillod che è quarto e addirittura approfitta della caduta di Febvre per portarsi al terzo posto davanti a Gajser. Da dietro risalgono forte Guadagnini e Forato. All’ultimo giro però lo svizzero cade e perde il terzo posto a favore di Gajser, Guadagnini e Forato che chiudono nell’ordine. Prado ha la meglio su Febvre e finisce settimo davanti al francese.

Prima manche MX2

I due contendenti al titolo non si risparmiano. Vialle parte al comando con Geerts quarto. Il belga si libera però degli avversari e si porta al secondo posto dopo tre giri. Vialle allunga fino a 5 secondi ma da metà gara Geerts comincia a ridurre il distacco. Purtroppo quando si trova a circa  tre secondi perde l’anteriore e cade. Ciò consente a De Wolf di portarsi al secondo posto. Geerts non si demoralizza e ritorna secondo e così finisce la gara. Vialle passa al comando del mondiale per un solo punto. Tutto si decide nella seconda manche. Adamo finisce ottavo e Bonacorsi undicesimo.

 

 

WMX

Nancy Van de Ven vince dopo anni di tentativi il suo primo titolo WMX. E soddisfazione anche per il nostro Chicco Chiodi che conquista il primo titolo da team manager.  Alla pilotessa del team Ceres71 è bastato anche oggi controllare la gara per portare a casa il mondiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.