JAN PANCAR CAMPIONE ITALIANO PRESTIGE MX2

Lo sloveno conquista il titolo con una gara d’anticipo a Fermo – Nella Mx1 doppietta di Forato, nella Femminile successo a Van de Ven.

Comunicato stampa FXAction 28.08.2022

Fermo – Jan Pancar è il primo campione delle Borilli Pro Series 2022 di motocross. Lo sloveno vince il titolo della categoria Elite Mx2 con una prova d’anticipo rispetto al finale di stagione, grazie alla doppietta conquistata oggi a Fermo nel quinto round del campionato italiano Prestige 24MX.

Nella Mx1 Alberto Forato ritorna davanti a tutti, mentre Nancy Van de Ven si aggiudica la Femminile in un weekend memorabile, pieno di gare e di spettacolo sulla pista del Monterosato gestita dal moto club Ippogrifo.

MX1 – Gara 1
Alberto Forato mattatore fin dalla prima curva. Il detentore della tabella rossa dimostra di essere tornato in forma, con una cavalcata solitaria che lo vede rifilare circa 30 secondi di distacco ad Alvin Ostlund, bravo e tenace a tenersi dietro Filippo Zonta, che a sua volta brucia in volata Nicholas Lapucci. Joakin Furbetta, primo della Fast, completa la top five.
Gara 2
Centrando la holeshot Ufo Plast, Forato prova a ripetere l’assolo della prima manche, ma Lapucci non è dello stesso avviso, lo supera all’inizio del primo giro e resiste in testa per alcuni passaggi. Poi, però, viene fuori la supremazia di Forato, che torna al comando e allunga. Lapucci chiude secondo, mentre per la terza posizione, con un altro sprint all’ultimo metro, Zonta riesce ad avere la meglio su Ostlund. Quinto posto per Davide De Bortoli e Joakin Furbetta di nuovo primo dei Fast, stavolta in ottava posizione.

Assoluta
Torna e vince. Dopo aver saltato la scorsa gara per infortunio, Alberto Forato (GasGas – Orbassano racing) si prende il gradino più alto del podio di Fermo e allunga in classifica su Nicholas Lapucci (Fantic – Brilli Peri) e Alvin Ostlund (Yamaha – JK racing), secondo e terzo a pari punti al Monterosato. Filippo Zonta (GasGas – Bisso Galeto) centra un ottimo quarto posto, mentre Simone Croci (Husqvarna – Intimiano Natale Noseda) chiude la top five.
Nella Fast è trionfo per Joakin Furbetta (KTM – Dmx Motorsport), primo e nuova tabella rossa visto anche il ritiro per infortunio di Giulio Nava. Giacomo Zancarini (Husqvarna – Dmx) stupisce al secondo posto e Marco Lolli (Yamaha – Parma) si prende il terzo gradino del podio. Quarto e primo della 300 un brillante Paolo Ermini (Husqvarna – Bisso Galeto), che sul podio della 2 tempi precede Angelo Fabbri (KTM – Fagioli) e la tabella rossa Jimmy De Nicola (KTM – Pardi).

MX2 – Gara 1
Il migliore al via è Andrea Zanotti, che prova la fuga per alcuni giri. Ma alle sue spalle si sono Federico Tuani e Andrea Roncoli ad accendere la battaglia, fino a quando non arriva da dietro Jan Pancar, che li passa tutti e va a vincere la manche. Tuani termina secondo, Roncoli terzo e poi Cornelius Tondel, che ha la meglio su Zanotti. Primo Fast Ramon Savioli, sesto.
Gara 2
Holeshot Ufo Plast per Jan Pancar, davanti a Valerio Lata. Con la strada libera davanti, Pancar può fare il suo ritmo e Lata a poco a poco si stacca. Nel frattempo si ritira Tondel, l’unico pilota ancora in grado di contendere il titolo a Pancar, e così lo sloveno è già matematicamente campione, ma questo non gli impedisce di andare a vincere la manche. Lata termina secondo e Zanotti terzo; quarto Manuel Iacopi, migliore dei Fast, e quinto Paolo Lugana.

Assoluta
Doppietta e titolo di campione italiano per Jan Pancar (KTM), che diventa il primo straniero a vincere un titolo Elite nel campionato Prestige. Valerio Lata (KTM – Motor racing Vitinia) è secondo, davanti a Federico Tuani (GasGas – Berbenno), che precede di un soffio Andrea Zanotti (Kawasaki – Smr motoclub). Andrea Roncoli (KTM – Vittorio Alfieri) è quinto al suo rientro in gara nel Prestige.
Grazie soprattutto alla super performance di gara-2, Manuel Iacopi (Yamaha – Tuscania) è il vincitore della Fast. Ramon Savioli (Husqvarna – Cumaricambike) termina secondo, mentre Andrea Rossi (Husqvarna – Mxone) rafforza la sua tabella rossa con la terza posizione.

FEMMINILE
Una manche al sabato e una alla domenica mattina per le ragazze del campionato Prestige 24MX Femminile. La Federazione Motociclistica Italiana ha voluto così sperimentare la possibilità di far correre nello stesso evento i due massimi campionati nazionali, cercando un compromesso per dare sia alle ragazze che ai ragazzi una pista adeguata al rispettivo livello.

Per la prima volta, quindi, il campionato italiano Femminile ha goduto della copertura televisiva, con più di un’ora di trasmissione a cura di FXAction Group dedicata esclusivamente alle ragazze.

CRONACA – Gara 1
Parte in testa Nancy Van de Ven, con Elisa Galvagno che rimane incollata e verso metà gara sferra l’attacco decisivo, che le consente di aggiudicarsi la manche. Van de Ven resta alle sue spalle, badando a non commettere errori, forte di un ampio vantaggio su Giorgia Montini, Desirè Agosti e Clarissa Tognaccini. Emanuela Talucci, prima della 2 tempi, termina ottava.
Gara 2
Van de Ven si aggiudica la holeshot KF8 Mx Sport & Training e stavolta riesce a controllare bene Galvagno. Dopo qualche giro a stretto contatto, le due si distanziano a vantaggio di Van de Ven, che va a vincere gara e assoluta. Al terzo posto c’è Giorgia Blasigh, davanti a una grande Talucci, quarta assoluta. Giorgia Giudici chiude la top five.
Assoluta
Pari punti per le prime due di giornata, ma il successo va a Nancy Van de Ven (Yamaha – Ceres71), grazie al miglior risultato di gara-2. Elisa Galvagno (Husqvarna – Megan racing) si consola conservando la tabella rossa di leader del campionato. Chiude terza Giorgia Blasigh (Yamaha – 2B racing), con Giorgia Montini (Husqvarna – Gaerne) quarta e Giorgia Giudici (Husqvarna – Berbenno) quinta.
Emanuela Talucci (KTM – Pardi), settima assoluta, vince la 125 davanti a Cecilia Polato (GasGas – Wallaby Tex) e Beatrice Gargani (Husqvarna – Power cross).

Dopo questa full immersion, le Borilli Pro Series tornano a sdoppiarsi. Il campionato italiano Prestige 24MX Femminile corre la sua quinta prova insieme al Prestige 125 il 10 e 11 settembre a Gazzane di Preseglie, mentre il Prestige Mx1-Mx2 si prepara al gran finale il 17 e 18 settembre alla Malpensa.

Alessandro Castellani Ufficio Stampa FXAction 

 ph. Mxreport

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.