ITALIA QUINTA NEL MONDIALE JUNIOR

A Vantaa, in Finlandia, la Maglia Azzurra ha concluso il Mondiale Motocross Junior al sesto posto. Su una pista dal fondo sabbioso gli Stati Uniti sono saliti sul gradino più alto del podio con 17 punti precedendo i padroni di casa e l’Olanda. La nostra nazionale ha chiuso la giornata con 35 lunghezze.

Nella 125 cc Ferruccio Zanchi ha terminato il Mondiale al sesto posto. In gara 1 ha avuto subito un problema tecnico: ultimo al termine del primo giro, ha recuperato fino all’11° piazza. Nella seconda heat è partito nel gruppo dei migliori e ha chiuso 6°. Rispettivamente 22° e 30° Matteo Luigi Russi e Simone Mancini.

Nella 85 cc Filippo Mantovani si è piazzato 19° in gara 1 dopo una rimonta dovuta ad un imprevisto al cancelletto di partenza. Nella manche successiva è scattato bene per poi concludere 12° di parziale e 16° di giornata.

Nella 65 cc Andrea Assini si è classificato 20° in gara 1 e 9° in gara 2. Un problema tecnico allo start della prima frazione e un sasso bloccato nella leva del freno anteriore in gara 2 hanno costretto Andrea Uccellini ad un 11° posto e a un ritiro.

Thomas Traversini, Commissario Tecnico FMI: “E’ stato un Mondiale Motocross Junior particolarmente sfortunato per l’Italia. A più riprese abbiamo avuto problemi che ci hanno impedito di ottenere posizioni migliori nelle tre categorie. Peccato perché tutto sommato gli Stati Uniti hanno vinto con un punteggio alto e il potenziale dei nostri piloti ci avrebbe consentito di essere in lizza almeno per il podio. In ogni caso anche gli episodi sfavorevoli e le gare più complicate possono diventare utili ai giovani per fare esperienza”.

Comunicato Maglia azzurra Foto Infront

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.