ANCORA UNO STOP FORZATO PER MICHELE CERVELLIN

Il calvario di Michele Cervellin non accenna a placarsi. Il pilota italiano era da poco risalito in sella per prepararsi a rientrare a tempo pieno nel mondiale, ma purtroppo un nuovo problema al polso infortunato e operato già due volte lo costringe alla resa.

Di seguito il comunicato del team Marchetti Racing

Stop per Michele Cervellin.
Purtroppo continuano i problemi fisici per Michele Cervellin, che è ancora costretto a fermarsi. Il venticinquenne veneto era tornato ad allenarsi in moto e si stava programmando il rientro agonistico ma un colpo alla mano già operata due volte ha rivelato che l’infortunio non è ancora del tutto superato, e sarà costretto ad approfondite indagini strumentali per valutare se sarà necessario un ulteriore intervento.
Michele Cervellin: “Avevo ripreso con gli allenamenti ed ero fiducioso di poter rientrare presto in questo mondiale che è appena al giro di boa, ma ora questa nuova ricaduta mi costringe ad approfondire il problema al polso perché è bastato un colpo non forte per far tornare un dolore che non mi permette di guidare. In queste condizioni mi devo fermare e sicuramente questa stagione che di fatto per me non è mai cominciata, è finita. Mi dispiace molto per il team MRT che ha creduto in me e mi ha aspettato. Ora la priorità è tornare a posto fisicamente, poi penserò ai miei obiettivi”.
Tutto il Team MRT KTM fa i migliori auguri di guarigione a Michele. Abbiamo avuto questa opportunità di conoscerlo da vicino, di vederlo in allenamento e siamo ancor più convinti del suo talento e del suo potenziale, che di certo tornerà a mostrare in gara, come ha già fatto nel Mondiale e vestendo la Maglia Azzurra.
Per questa stagione non sappiamo se avremo la possibilità di sostituirlo e adesso l’unica cosa che conta è che torni a posto fisicamente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.