DE CARLI PRESS GP SARDEGNA

La seconda edizione del Gran Premio di Sardegna si è disputata sul tracciato Le Dune di Riola Sardo, ottavo appuntamento stagionale del Mondiale Motocross MXGP.
Per il team Red Bull GASGAS Factory Racing c’è stato il ritorno di Jorge Prado dopo l’assenza a Maggiora per un problema ad una spalla e la novità dell’esordio di Mattia Guadagnini nella categoria MXGP in sella potente MC 450F.
Nella categoria MX2 il tedesco Simon Langenfelder (Red Bull GASGAS Factory Racing  – MX2) è stato protagonista di un weekend molto positivo, sull’impegnativo fondo sabbioso della pista sarda, con cui ha preso confidenza sin dalle prime sessioni: miglior tempo nelle libere e secondo tempo nelle cronometrate. Bene anche nella gara di qualifica, con la quarta posizione finale e una condotta di manche molto regolare. La domenica in gara uno è scattato a ridosso delle prime posizioni e da quinto è passato quarto, poi ha tenuto salda la posizione fino a quando nel finale è stato superato da due avversari ed ha chiuso sesto. Nella prima parte di gara due è incappato in una caduta ma ha rimontato bene e ha poi concluso in settima posizione.
Langenfelder: “Questo è stato sicuramente un GP molto faticoso e difficile, su sabbia insidiosa. Ho avuto sfortuna in gara due, cadendo alla terza curva. Poi ho guidato bene, ho perso  un po’ il ritmo nel finale e non ho potuto puntare al podio.”
Positivo l’esordio di Mattia Guadagnini (Red Bull GASGAS Factory Racing  – MXGP) nella MXGP. Pur con solo una presa di contatto in allenamento con la MC 450F, Mattia ha dimostrato gran velocità sin dal primo turno, dove ha segnato il terzo miglior tempo. Nella manche di qualifica purtroppo per un contatto è caduto in partenza, ma ha saputo soffrire e rimontare fino alla tredicesima posizione. In gara uno ha dimostrato di poter lottare nella top ten e poi ha chiuso all’undicesimo posto con un errore a pochi giri dal termine. Buona la seconda manche dove ha corso in rimonta e con tempi sul giro da top-five è risalito all’ottavo posto, che gli è valso anche l’ottavo posto in classifica di giornata”.
Mattia Guadagnini: “E’ stato un esordio difficile, ma mi sono divertito molto! Posso ora confermare che il cambio di categoria era la cosa giusta per me, quindi ringrazio ancora il team. Mi sento già davvero molto bene sulla mia MC 450F,  è sicuramente un’ottima moto per me. Sento che avrei potuto far meglio dell’ottavo posto in nella seconda manche, ma non ho voluto correre rischi nel GP d’esordio. Penso sia stato un buon debutto e le mie sensazioni sono positive!”
Jorge Prado (Red Bull GASGAS Factory Racing  – MXGP) è stato costretto a saltare il GP di Maggiora per una spalla lussata, ma appena tornato in gara ha ritrovato subito la sua velocità ed ha lottato al vertice, tornando subito a salire sul podio. Ottavo in qualifica con qualche errore, lo spagnolo in gara uno ha dimostrato un gran ritmo e ha raccolto il terzo posto. Ennesimo holeshot in gara due, Jorge da metà manche ha preferito  con forzare con la spalla ancora sotto tono, e ripetendo il terzo posto della prima manche è salito sul secondo gradino del podio. Ora in campionato è quarto, a quattro punti dal terzo posto.
Jorge Prado:È stato bello tornare a correre con la mia MC 450F. Sabato non ho voluto esagerare, ma  ho visto che stavo guidando abbastanza bene e questo mi ha davvero motivato. Arrivare secondo assoluto è un ottimo modo dopo lo stop di un GP! Penso il campionato sia ancora lungo e voglio correre da protagonista”.
La squadra Red Bull GASGAS Factory Racing si avvicina ora al Gran Premio di Spagna (in programma per il weekend del 29 maggio), dove migliaia di tifosi aspettano di applaudire Jorge Prado, in azione sulla sua MC 450F.

De Carli Racing Press Communication- Red Bull GAS GAS Factory Racing MXGP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.