DE CARLI PRESS GP D’ITALIA

MXGP 7 – Italia (Maggiora)
Il team Red Bull GASGAS Factory Racing ha affrontato la settima tappa del Campionato del Mondo di Motocross FIM 2022, il Gran Premio d’Italia, con i piloti della MX2 Mattia Guadagnini e Simon Langenfelder, con Jorge Prado (MXGP) fermo per la lussazione di una spalla; lo spagnolo dovrebbe riprendere in pochi giorni la preparazione.
La pista di Maggiora si è rivelata molto impegnativa soprattutto durante la seconda manche, quando è arrivata la pioggia su un terreno duro.
Nelle cronometrate del sabato Simon Langenfelder ha segnato il nono miglior tempo e nella manche di qualifica si è classificato decimo. Ottima la sua prima manche della domenica, dove, partito fuori dalla top ten, è riuscito a chiudere con un positivo sesto posto, con buoni cronometrici soprattutto nella seconda metà della manche. Ancora migliore la sua prestazione nella seconda manche dove, partito a ridosso del gruppo di testa, è riuscito a risalire fino al podio di manche, conquistando il terzo posto finale. Con un sesto ed un terzo posto ha concluso il Gran Premio al quarto posto di giornata, e conferma la terza posizione in classifica di campionato.
Simon Langenfelder: “Oggi è stata una buona giornata; in gara uno ero nelle retrovie dopo il via ma ho fatto buoni sorpassi e alla fine la mia velocità era molto buona. Ero abbastanza contento del mio sesto posto, poi in gara due la partenza è stata decisamente migliore e con buoni tempi ho tenuto bene la terza posizione. La pista era molto difficile e insidiosa e ho cercato di evitare errori gestendo il largo vantaggio sul quarto. Sono arrivato quarto assoluto e purtroppo il podio mi è sfuggito per soli due punti, ma sono ottimista sulle prossime gare “.
Quarto nelle libere e undicesimo nelle cronometrate del sabato, Mattia Guadagnini con grande determinazione e sfruttando il gran tifo italiano voleva fortemente ripetere il risultato di prestigio dell’anno scorso, dove raccolse la sua prima vittoria di GP al Mondiale, conquistando anche la tabella rossa. Così aveva iniziato alla perfezione la domenica, segnando il miglior crono nel warm-up e scattando in testa alla gara al via della prima manche. Purtroppo una caduta nel fango alla curva tre lo ha costretto a ripartire dalle retrovie e un’ulteriore scivolata in rimonta lo ha costretto al ritiro prematuro. Ottavo in gara due dopo il primo giro, con un buon ritmo ha recuperato due posizioni ma nel decimo giro una caduta lo ha rallentato e si è dovuto accontentare della decima posizione, per un diciassettesimo posto assoluto di GP. In campionato Mattia è settimo.
Mattia Guadagnini: “Oggi è andato tutto storto. Mi sentivo bene, ero fiducioso in un gran risultato, e in gara uno sono partito in testa ma poi ho buttato via la gara alla terza curva. In gara due ero messo bene, stavo lottando per il quarto posto quando sono caduto ancora. Ripartito, ho cercato di recuperare e sono arrivato decimo. Certo non era quello che volevo. Purtroppo in questo momento mi sento molto bene sulla moto, ma non arrivano i risultati. Continuerò a provarci!”

Il team Red Bull GASGAS Factory Racing resta in Italia per l’ottavo GP stagionale: si corre nel prossimo weekend il GP di Sardegna a Riola Sardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.