MAGGIORA LIVE DOMENICA

Seconda manche MXGP

Tim Gajser con una doppietta vince il GP d’Italia e allunga ancora in classifica complice l’assenza di Prado. Holeshot per Watson che al secondo giro viene passato da Jonass. Poi è la volta di Gajser che passa al comando e allunga. Da dietro risale veloce Seewer che ben presto si porta al secondo posto. Jonass sbaglia e viene passato da Watson e dal rimontante Renaux. Jonass cade all’ultimo giro mentre è pressato da Fernandez e perde altre posizioni. Forato è scatenato. Parte nei dieci e ben presto risale al quinto posto. Purtroppo è vittima di una scivolata che gli fa perdere tante posizioni. Retrocesso al quindicesimo posto, conclude tredicesimo nonostante la leva della frizione danneggiata. Lupino si ritira. Philippaerts cade in partenza e si ritira dopo alcuni giri.

Seconda manche MX2

Vialle parte al comando. Alle sue spalle Karssemakers e Geerts. Il belga ha presto la meglio e si piazza alle spalle di Vialle. Dietro si scatena una bella lotta. Laengenfelder sale al terzo posto. Guadagnini purtroppo è vittima di una caduta mentre è quinto e perde posizioni. Anche Adamo è vittima di una caduta a cui ne segue un’altra. Geerts sul finale di gara si fa minaccioso e agguanta Vialle. Prova l’affondo ma non riesce. Guadagnini finisce decimo. Adamo sedicesimo.

 

Prima manche MXGP

Vlaanderen prende la testa della gara seguito da Renaux e Gajser. Il sudafricano resiste alcuni giri poi cede il passo al francese e allo sloveno. Renaux sembra resistere bene ma la pressione di Gajser è costante ed induce il francese a un piccolo errore che consente al pilota Honda di passare. Arriva pure un forte scroscio di pioggia a complicare le cose. Da dietro arriva forte Seewer che attacca prima Vlaanderen e poi Renaux. Gajser vince davanti allo svizzero e al francese. Quarto chiude Vlaanderen che precede Jonass. Sfortunato Forato. L’italiano parte oltre i dieci ma recupera bene. Entra in top ten e ha un bel ritmo. Purtroppo un problema tecnico lo costringe al ritiro. Lupino conclude al quattordicesimo posto. Grande Philippaerts che chiude alle sue spalle.

Prima manche MX2

Mattia Guadagnini parte in testa alla manche ma la sfortuna si accanisce ancora una volta nei confronti del pilota italiano. All’ingresso della curva che immette sul salitone Mattia perde l’anteriore e scivola. Rimangono intruppati in curva con Mattia Vialle, Horgmo e altri piloti. Geerts passa al comando della gara seguito da Rubini. Vialle e mattia riprendono intorno alla decima posizione. Purtroppo Mattia cade ancora e alla fine dopo alcuni giri prende la via dei box. È il ritiro. La manche è animata da vari duelli in pista per le posizioni a ridosso del podio. Alla fine Geerts trionfa davanti a Rubini e Gifting. Bella prova per Everts quarto che precede Vialle. Sesto Laengenfelder poi Haarup. De Wolf arriva nono dopo avere perso il quarto posto per un errore e il sesto per un altro errore. Decimo Adamo. Bel quattordicesimo posto per Lata.

EMX250 SECONDA MANCHE

Doppietta per la Fantic con Osterhagen che precede Tondel. Quest’ultimo approfitta del ritiro di Elzinga per portarsi in testa al campionato. Bella gara per Bonacorsi che parte nei dieci e recupera fino al terzo posto. Nella assoluta è quarto di giornata preceduto per un punto da Braceras. Nella caduta alla prima curva è rimasto tra gli altri coinvolto Lucas Coenen secondo ieri. Un’altra caduta non gli ha permesse di recuperare se non ai margini della zona punti. Bene Tuani, Lugana e ciabatti tutti nella top ten. A punti anche Rossi

.

Dopo le abbondanti piogge di stanotte e la manche della EMXOpen corsa con una leggera pioggia ad inizio gara adesso per fortuna mentre è in pista la EMX250 è spuntato il sole.

Pezzuto vince il GP di Italia nella EMXOpen grazie a due piazzamenti a podio. La manche va a Simone Croci che ha la meglio su Pezzuto all’ultimo giro. Butron è secondo assoluto e precede proprio Croci. Lo spagnolo allunga in classifica approfittando della giornata storta del leader Sanders

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.