MICHELE RINALDI ENTRA NEI CAVALIERI DEL CROSS

Il primo italiano a vincere un campionato del mondo sarà premiato il 19 giugno a Castellarano.

Comunicato stampa FXAction 15.06.2021

Castellarano – Michele Rinaldi nei Cavalieri del cross. Il primo italiano della storia a conquistare un titolo mondiale individuale di Motocross sarà celebrato da Federazione Motociclistica Italiana e FXAction Group il prossimo 19 giugno a Castellarano, nell’ambito della quinta prova del Just1 Campionato Italiano Prestige.

Idolo dei tifosi fin dagli esordi in gara negli anni ‘70, Rinaldi è una delle figure più influenti del Motocross mondiale. Un blasone guadagnato grazie ai grandi risultati in pista e a una carriera da manager in cui ha vinto tutto quello che c’era da vincere.

Come pilota, Rinaldi è stato uno dei nomi forti della scena internazionale lungo tutti gli anni ’80. Ha vinto il titolo mondiale della 125 nel 1984, due Coppe delle Nazioni 125, 13 gran premi e 4 campionati italiani Senior, oltre a finire altre 5 volte sul podio della classifica finale di un campionato del mondo. In questo, il pilota di Parma ha fissato diversi primati per il Motocross azzurro: su tutti, quello di primo italiano a vincere un campionato del mondo.

Rinaldi ha conquistato il titolo mondiale del 1984 gestendo in autonomia un suo team, costruito apposta l’inverno precedente. Anche questo è da considerarsi un primato, oltre che l’inizio di una carriera trentennale da manager, che l’ha portato a vincere campionati in tutte le categorie con piloti come Stefan Everts, Puzar, Bartolini, Philippaerts, Schmit, Moore e Febvre.

Michele Rinaldi sarà premiato nel pomeriggio del 19 giugno dalla Federazione Motociclistica Italiana e FXAction Group. Sarà il quinto campione a ricevere la targa dei Cavalieri del cross, dopo Emilio Ostorero, Franco Picco, Corrado Maddii e Giuseppe Andreani.

Alessandro Castellani Ufficio Stampa FXAction 
ufficiostampa@fxactionmagazine.it

Foto Mormile

Un pensiero su “MICHELE RINALDI ENTRA NEI CAVALIERI DEL CROSS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.