CHIUSURA IN GRANDE STILE PER L’ITALIANO MOTOCROSS EPOCA

Quasi 290 piloti iscritti per la gara finale di Maggiora, che ha assegnato gli ultimi titoli in palio.

Comunicato stampa FXAction 12.09.2022

Maggiora – Chiusura in grande stile per il campionato italiano motocross Epoca Ufo Plast. La pista di Maggiora ha accolto i protagonisti del vintage per l’ultima prova stagionale, in un weekend pieno d’emozioni.

Quasi 290 gli iscritti a schierarsi dietro al cancello, a cui si sono aggiunti i 4 piloti che hanno dato vita alla prima edizione della Vintage world cup e gli ospiti d’onore del festival Superhero, curato dal moto club Mmx Maggiora motocross nell’ambito della due giorni di gara. Leggende come Tony Cairoli, Jeremy McGrath, Joel Smets, Alex Puzar, Andrea Dovizioso e tanti altri hanno impreziosito in maniera eccezionale la cornice dedicata all’atto finale del motocross vintage italiano.

Per quanto riguarda l’aspetto agonistico, c’erano da assegnare ancora 15 dei 21 titoli nazionali in palio nella stagione 2022. Già chiusi matematicamente i discorsi per le sole classi A1, D2, E5, Evo2, F1 e G2, andate rispettivamente a Valentino Civitarese (CZ – Amsil), Alessio Soldà (Husqvarna – Chimax Lonigo), Alberto Ferrari (Suzuki – Mv Gallarate), Daniele Dallatomasina (Yamaha – Cm team), Massimo Trollo (TGM – Gaerne) e Nicolas Tumini (Yamaha – I briganti della torre).

Al termine delle due manche di Maggiora, si sono laureati campioni italiani: Enrico Bertone (Cheney – Intimiano Natale Noseda) nella A2, Marco Graziani (Maico – Intimiano Natale Noseda) nella A3, Mauro Romano (TGM – Poggibonsi) nella B1, Alessandro Orbati (Villa – A.M. Aretina) nella B2, Sergio Gandolfi (Montesa – Micro mc Bologna) nella C, Massimo Marescalchi (Yamaha – Ravenna) nella D1, Mirko Fiorentini (Honda – Smr scuderia Crt) nella D3, Gian Luca Gallingani (Villa – A.M. Modenese) nella E1, Gianni Gismondi (Honda – Lion Montegranaro) nella E2, Nicola Montalbini (Yamaha – Campello in moto) nella E3, Marcello Fenaroli (Honda – Intimiano Natale Noseda) nella E4, Emanuele Beggin (Yamaha – Albettone) nella Evo1, Roberto Meroli (HRD – Berbenno) nella F2, Lucio Dimasi (Honda – Bellinzago) nella G1 e Richard Debbi (Kawasaki – Regnano) nel Gruppo 4.

Questi, invece, i vincitori di giornata della gara di campionato italiano di Maggiora: Valentino Civitarese nella A1, Kekkin (Honda – Mirano) nella A2, Marco Graziani nella A3, Luciano Lanci (Frigerio – Scuderia Fulvio Norelli) nella B1, Alessandro Orbati nella B2, Sergio Gandolfi nella C, Emanuele Carosi (Honda – Scintilla) nella D1, Roberto Pietrella (Honda – Morrovalle) nella D2, Mirko Fiorentini nella D3, Gian Luca Gallingani nella E1, Gianni Gismondi nella E2, Nicola Montalbini nella E3, Marcello Fenaroli nella E4, Marco Madaschi (Suzuki – Careter Imerio Testori) nella E5, Alberto Ferrari (Yamaha – Mv Gallarate) nella Evo1, Luca Pedica (Honda – Suasa) nella Evo2, Massimo Trollo nella F1, Roberto Meroli nella F2, Holiver Brizio (Cagiva – Maurizio Cattai) nella G1, Giuseppe Mineo Grippi (Suzuki – Jonio motor club) nella G2, Leonardo Bernecoli (Yamaha – Trolls) nel Gruppo 4.

Presente sul podio del campionato italiano anche il direttore della commissione Motocross della Federazione internazionale di motociclismo, Antonio Alia Portela, che ha partecipato con grande disponibilità ad alcune premiazioni, consegnando targhe e tabelle di campione.

Da segnalare il rientro in gara di Max Giusti (KTM – Milani). Il popolare attore ha concluso in 18esima posizione la gara della D2, penalizzato anche da una scivolata in gara-1 che gli ha fatto perdere molto tempo.

Dopo questa grande chiusura di campionato, la stagione nazionale del motocross Epoca fa ora rotta verso la festa finale: il Trofeo delle regioni Paolo Torta Ufo Plast, quest’anno in programma a Ponte Sfondato, nel comune reatino di Montopoli di Sabina, il 24 e 25 settembre.

Alessandro Castellani Ufficio Stampa FXAction 

ph. Roberto Grande

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.