PRO MOTOCROSS: TORNA ANCHE DUNGEY

Dopo Antonio Cairoli, KTM USA riserva altre sorprese. Anche Dungey disputerà le prime due prove del Pro Motocross. Ultimamente Dungey ha svolto parecchi test all’aperto per la squadra, da qui la decisione di prendere parte alle gare. Già un paio di stagioni fa aveva provato a rientrare nel Pro Motocross con una Honda, ma non se ne fece nulla. L’impegno questa volta sarà comunque part time: solo le prime due prove, come Cairoli.

Di seguito il comunicato KTM

Il team Red Bull KTM Factory Racing è lieto di annunciare che il nove volte campione AMA Supercross e Motocross Ryan Dungey si schiererà al via dei primi due round del 50° campionato AMA Pro Motocross, che parte il prossimo mese in California.

Dungey correrà con il team Red Bull KTM Factory Racing nella classe 450MX al Fox Raceway National at Pala  il 28 maggio, e all’Hangtown Motocross Classic a Sacramento il 4 giugno. Dopo essersi ritirato dalle corse professionistiche nel 2017 come uno dei piloti più vincenti in questo sport, il 32enne tornerà al cancello di partenza  con l’iconico n.5 sulla tabella della sua nuovissima KTM 450 SX-F FACTORY EDITION.

Ryan Dungey: “ Sono davvero entusiasta dell’opportunità di correre i primi due round del campionato outdoor per la Red Bull KTM. Ho avuto molto successo con KTM nei miei ultimi anni di gare ed è emozionante correre per la stessa squadra. Ho molta fiducia nel team e ho una grande moto. La classe è molto competitiva ed è passato molto tempo dall’ultima volta che ho gareggiato, ma sono entusiasta di essere di nuovo dietro al cancello. Ho molto rispetto per i miei avversari e non voglio sottovalutare nessuno. Sono entusiasta di tornare a correre  e vedere cosa possiamo fare.

Ian Harrison, Team Manager Red Bull KTM : “ Non potremmo essere più entusiasti nell’avere Ryan di nuovo con noi per i primi due round del campionato AMA Pro Motocross. È un pilota di livello mondiale che ha  ottenuto molti grandi successi nel corso della sua carriera ed è bello vederlo divertirsi così tanto in sella alla nostra moto. Ryan  ci mette il cuore, quindi siamo felici di esaudire il suo desiderio di schierarsi al via delle gare e non vediamo l’ora di vedere cosa può fare.

Foto KTM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.