INTERVISTA A IVO MONTICELLI

Ad Arco abbiamo intervistato Ivo Monticelli che quest’anno ha debuttato nella classe MXGP in sella alla Yamaha del Tema JK Racing di Riccardo Boschi. Personalmente già durante gli Internazionali di Noto lo avevo osservato con molta curiosità ed avevo commentato così la sua prestazione : “Mi ha impressionato molto nella MX1 Ivo Monticelli: ha guidato davvero bene e l’ho visto molto a suo agio sulla 450. I presupposti per fare bene nella sua prima stagione nella classe maggiore ci sono. Se il buon giorno si vede dal mattino…..” (http://www.mxtribe.com/2018/2018/02/14/report-internazionali-mx-noto/)

L’intervista è stata realizzata sabato pomeriggio dopo la manche di qualifica. Buona lettura.

MXT: Ciao Ivo, quest’anno il debutto nella MXGP. Come hai passato l’inverno?

IVO: L’inverno è andato molto bene, ci siamo allenati molto, soprattutto in Sardegna dove abbiamo fatto base per quasi un mese e mezzo. Abbiamo iniziato presto ad andare in moto, già ad ottobre, perchè avevo l’esigenza di abituarmi il più in fretta possibile alla potenza del 450 e alla Yamaha, una moto per me nuova dato che provengo dalla 250. Abbiamo cominciato in anticipo la preparazione invernale per farci trovare pronti per le prime gare.

MXT: Come ti trovi a gareggiare nella MXGP?

I: Come rookie mi trovo abbastanza bene e penso di potere ancora migliorare tanto. Il mondiale è molto difficile, così come non era facile la MX2. In MXGP però ci sono piloti che hanno molta più esperienza di me, quindi è più difficile duellare con loro. Sento di avere il passo per stare nei primi quindici, tuttavia concludo le gare qualche posizione più indietro, anche fuori dai punti, perchè pecco di esperienza e devo ancora migliorare qualcosa.

MXT: Personalmente ti ho visto durante la gara degli Internazionali di Noto e mi sei piaciuto parecchio e posso anche dire che al momento la tua stagione è cominciata bene. Sei entrato in zona punti già alla prima gara in Argentina e anche nell’inferno di Valkenswaard ti sei difeso bene. Hai detto che pensi di potere migliorare ancora. In cosa? Nella tenuta fisica o nella tecnica di guida?

I: Sicuramente devo lavorare molto sulla velocità più che nella resistenza fisica perchè al momento mi riesce più difficile fare i tempi durante la durata dell’intera manche. Se riesco a partire bene magari ho meno difficoltà a mantenere la posizione, però se parto male recuperare è dura. Ecco perchè devo lavorare di più sulla velocità e quindi anche sulla tecnica di guida con il 450. Sappiamo cosa ci manca e sappiamo dove lavorare con il team. Spero di arrivare senza infortuni a fine anno e crescere piano piano.

MXT: Quest’anno oltre al mondiale disputi il campionato inglese, una novità assoluta. Che differenze ci sono con il campionato italiano?

I: In Inghilterra il livello è più alto in quanto ci sono almeno 4/5 piloti che vanno veramente forte e che fanno bella figura anche nel mondiale quando vi prendono parte. E’ un ottimo allenamento perchè le piste sono molto segnate e il meteo è molto più rigido. Quando ho disputato la gara è piovuto molto e la pista si è scavata tanto. Correndo in Inghilterra ti abitui a guidare su terreni viscidi e infidi e lo trovo un ottimo allenamento.

MXT. Ancora una domanda. Qual è l’obiettivo che ti sei prefissato per questa tua prima stagione in MXGP?

I: Non mi interessa la classifica finale di campionato. Come ho detto prima l’obiettivo è quello di crescere gara dopo gara, allenarmi bene tutto l’anno e essere sempre costante, senza avere alti e bassi o perdere gare a causa di infortuni. Finora nella mia carriera ho subito tanti infortuni e so bene quanto costa ogni volta recuperare la perfetta condizione fisica. Vorrei avere un anno senza problemi e magari poi l’anno prossimo puntare in alto, magari entrare anche nella top ten. Certo anche riuscirci quest’anno non sarebbe male però.

MXT: Grazie Ivo e in bocca al lupo per il prosieguo della stagione.

I. Crepi il lupo e grazie a voi.

Testo e foto Daniele Sinatra

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *